LA PALUDE DELLE MITIGAZIONI AMBIENTALI

La nostra check list delle tappe del percorso di Infrastruttura verde è ferma a “ Sviluppo del progetto” cioè al momento in cui , alla fine di settembre dello scorso anno, Serravalle ha ricevuto l’incarico dall’Osservatorio Ambientale di trasformare l’idea progettuale in un progetto esecutivo.

Alla gara, indetta allo scopo da Serravalle, è stata invitata anche la PAN ASSOCIATI che è lo studio tecnico del Dott. Selleri, autore dell’idea progettuale.

La PAN ASSOCIATI si è aggiudicata la gara e, anche se l’incarico non è stato ancora formalizzato ufficialmente, ha ricevuto mandato da Serravalle di procedere con l’elaborazione del progetto.

Fantastico! Chi meglio del suo ideatore, come abbiamo sempre detto, può sviluppare il  progetto?

Quindi la navigazione procede nella giusta direzione? Si,  se fossimo in mare aperto e  in una  giornata serena. Ma, purtroppo, a quanto pare, stiamo annaspando  in una palude con venti di burrasca in arrivo.

La consegna del progetto esecutivo  è in ritardo  e  non per responsabilità del progettista. Ci sono delle problematiche connesse ad alcune aree sensibili, che  Serravalle ha escluso dal  progetto migliorativo di mitigazioni e su questo aspetto abbiamo sollecitato interventi adeguati e risolutivi al Comune,  che con Serravalle, aveva predisposto la mappatura delle aree interessate.

Pensavamo che questo fosse il problema da gestire in questo momento ed invece ecco improvvisamente nuove nubi di tempesta.

Autostrade per l’Italia (ASPI), società concessionaria per la realizzazione del lotto 3 ( Baranzate)  della SP46  Rho Monza,  avendo completato il lotto di sua competenza, ha chiesto  nei giorni scorsi alla Direzione Generale del Ministero dell’Ambiente per le Valutazioni e Autorizzazioni Ambientali (DVA), la cessazione dell’Osservatorio Ambientale.

La Direzione Generale ( DVA), accogliendo la richiesta di ASPI, scrive al Presidente dell’ O.A., informandolo della determinazione  alla chiusura dell’Osservatorio.

L’aspetto incomprensibile di questa posizione è che il Direttore di DVA non sappia o abbia dimenticato che le competenze dell’O.A. sono state estese per decreto anche ai lotti 1 e 2 ( Paderno, Novate, Bollate) e che, sempre per decreto, si sia stabilito che la durata dell’O.A. è prolungata di 12 mesi, dopo il termine dei lavori, per garantire la corretta esecuzione, tra le altre cose, delle mitigazioni ambientali previste a fine opera.

Nel dicembre scorso,  Serravalle ha chiesto e ottenuto una proroga del termine di esecuzione lavori a dicembre 2019. Quindi l’esistenza  dell’ Osservatorio Ambientale dovrebbe essere  garantita,  per decreto,  fino a dicembre 2020.

L’ipotizzata chiusura dell’O.A. toglie dalla scena un Organismo Ministeriale che oltre a svolgere importanti e irrinunciabili funzioni di controllo e verifica delle prescrizioni dettate dai decreti ministeriali in materia, rappresenta per noi un interlocutore decisivo per la realizzazione del progetto di mitigazioni ambientali che abbiamo proposto. Il venir meno della regia intelligente del processo in corso rischia di compromettere e vanificare il lavoro complicato e faticoso svolto, anche con il nostro contributo , in questi ultimi anni, a tutti i livelli istituzionali.

Il CCIRM ha preso ufficialmente posizione e ha inviato ieri a tutti gli enti preposti la lettera in allegato.

Sono in corso attività da parte di parlamentari da sempre vicini alla vicenda della Rho Monza per scongiurare una scelta , oltre che incomprensibile, nefasta.

Seguiamo molto da vicino l’evoluzione di questo ennesimo problema , pronti a mettere  in atto tutte le contromisure possibili, nessuna esclusa.

Un pensiero su “LA PALUDE DELLE MITIGAZIONI AMBIENTALI

  1. […] su 6 maggio 2018 da G.Giurannain Varie locali Giornale di Monza (5 maggio): Desio: 19enne perde il controllo dell’auto e si ribalta SIRENE DI NOTTE. L’incidente si è verificato poco dopo le tre di notte Giorno (5 maggio): Cusano Milanino, insulti e minacce al preside: denunciato 19enne Milano Today (5 maggio): Insulta e minaccia il professore dopo una lunga assenza: denunciato Notiziario (5 maggio): Paderno, esasperata dall’ex compagno: lite a colpi di mattarello Qui Paderno Dugnano (4 maggio): Rho-Monza. Mitigazioni a rischio? Infrastruttura Verde (20 aprile): La palude delle mitigazioni ambientali […]

    Mi piace

I commenti sono chiusi.